Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 giovani    NOTIZIE O Line

Con Eurodissée, tanti novelli Ulisse nelle imprese europee

L’Agenzia Umbra di Ricerca attiva un programma grazie a cui i giovani europei potranno effettuare sei mesi di tirocinio nelle imprese umbre


Un’occasione per allargare i propri orizzonti, le conoscenze professionali ed i rapporti con diverse regioni europee: è quanto rende possibile il progetto europeo Eurodyssée, al quale aderisce la Regione Umbria attraverso l’AUR , l’Agenzia Umbria Ricerche. Il programma si basa sul principio della reciprocità tra regioni europee al fine di garantire, da un lato, l’invio di giovani umbri nelle regioni aderenti a Eurodyssée e, dall’altro, l’accoglienza di tirocinanti stranieri nel nostro territorio, alle stesse e medesime condizioni. In sostanza si offre ad imprese, enti pubblici e privati dell’Umbria l’occasione di impiegare le competenze di un giovane formatosi in un altro paese europeo, e al giovane, la possibilità di realizzare la propria esperienza in settori che spaziano dall’ambito privato all’amministrazione pubblica agli enti di ricerca, e di perfezionare, allo stesso tempo, una lingua straniera. Alle imprese umbre il programma offre l’opportunità di ospitare per 6 mesi giovani stranieri, utilizzandone le competenze linguistiche, professionali, i rapporti e legami con il Paese d’origine. Le imprese hanno così l’occasione di offrire a giovani europei un’esperienza di lavoro (i cui costi sono coperti da Eurodyssée), di lasciare entrare nuove idee nel proprio business e di internazionalizzare i propri orizzonti. Ai giovani residenti in Umbria con un’età compresa fra i 18 e i 30 anni, invece, Eurodyssée offre l’opportunità di acquisire un’esperienza professionale presso imprese straniere. I giovani saranno seguiti e assistiti dai coordinatori del programma.
Il funzionamento dell’iniziativa è garantito attraverso la predisposizione di una banca dati composta da nominativi di imprese ed enti pubblici/privati che si rendano disponibili a partecipare al progetto ospitando i tirocinanti, l’individuazione di strutture ricettive idonee ad ospitare i tirocinanti per il periodo di stage, l’organizzazione e il finanziamento della formazione linguistica (della durata di circa un mese) e la copertura sociale e assicurativa dei tirocinanti. Al programma partecipano, insieme all’Umbria e alla Valle d’Aosta per l’Italia, diverse regioni dell’Austria, Bosnia, Francia, Germania, Norvegia, Romania, Spagna, Belgio, Croazia, Georgia, Portogallo, Serbia e Svizzera.


(04-10-2012 19:07)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

Via francigena collective project 2013

Tate britain, new rooms and exhibitions

La notte europea dei musei

Views from above on Centre Pompidou

Le Università di Berlino studiano il cashmere in Umbria

L’assistenza sanitaria in Europa, se ne discute in Umbria

C'è ancora tempo per il concorso europeo su I Migranti in Europa

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 04-10-2012 alle :