Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 GALLERIA FOTOGRAFICA    
1
2
3
4
5

La copertina del catalogo Contrasto

Ombre di guerra
Novanta fotografie dai principali conflitti nel mondo per dire basta al dramma della guerra.

Marted 28 giugno 2011 inaugura alla Maison Europenne de la Photographie di Parigi la grande mostra Ombre di guerra: 90 grandi icone della fotografia per offrire al pubblico una meditazione ragionata sul significato e il potere simbolico delle immagini. La mostra rester aperta fino al 25 settembre.
La mostra, presentata per la prima volta a Milano (novembre 2009) alla Rotonda della Besana, a cura di Alessandra Mauro e Denis Curti per Contrasto ed proposta dalla Fondazione Veronesi in collaborazione con la Maison Europenne de la Photographie nellambito delle iniziative legate alla terza Conferenza internazionale Science for Peace (Milano, 19-20 novembre 2011).
Le immagini selezionate sono delle vere icone del nostro tempo, raccontano una dopo laltra le guerre pi recenti, dalla Spagna del 1936 al Libano del 2006: settanta anni di storia della iconografia del dolore. Novanta grandi immagini di altrettanti famosi fotografi; ognuna una proposta per meditare sul senso della nostra tradizione visiva e sociale. Sul significato e la follia di una pratica insensata e dolorosa come la guerra.
Queste fotografie vogliono essere un invito alla riflessione e poi al dibattito su come dire basta alla violenza. Per questo la mostra fa parte delle iniziative promosse da Science for Peace, il progetto che ho voluto creare per promuovere la cultura della non violenza e della tolleranza afferma il Prof. Umberto Veronesi.
Science for Peace uno dei progetti pi importanti della Fondazione Veronesi nato per proporre e attuare soluzioni scientifiche di pace. Si prefigge di realizzare 2 grandi obiettivi: la diffusione di una cultura di pace e la progressiva riduzione degli ordigni nucleari e delle spese militari a favore di maggiori investimenti in ricerca e sviluppo. Come ha scritto Cornell Capa: le immagini, al loro massimo di passione e verit, possiedono lo stesso potere delle parole. Se non possono apportare cambiamenti possono, almeno, fornire uno specchio non distorto delle azioni umane e quindi dare una forma alla consapevolezza umana e risvegliare le coscienze.

  Altre Gallery:

The Frietmuseum, Belgio

PITOTI. Arte rupestre

FERRARA VIVE

Progetto NIKER

Palma di Maiorca

New Italian Center

Teatro d'Italia

KLIMT a Venezia

Duffy

DA HOPPER A WARHOL

STEVE JOBS

FOLIES BERGÈRE

Spagna. Rifiuti Illegali italiani

Italia - Russia

La Roca London Gallery

MONDRIAN

AUDREY per l'UNICEF

WTE UNESCO 2011

Pezze di storia

Ombre di guerra

I Nuovi segnali di balneazione

Wim e Donata Wenders

Ferrari Challenge. Campionato 2011

World Press Photo 2011

Europunk

Bulgari at Grand Palais

GOLDEN FOOT 2010

Chardin

Munch e lo Spirito del Nord

Festival International de Piano

Esimit Europa 2

Egon Schiele

Fest. Printemps des Arts

Caravaggio-Bacon

La Principessa Grace

BB

Form Matters

Londinesi

DA VELASQUEZ A MURILLO

Napoleon III and Paris

Printemps des Arts

Malta

Tra sacro e profano

Correggio

Jones Beach

Kees Van Dongen

Paris: Biennale des Antiquaires

German Watch Museum

Dynamic facade

China Design Now

Vanity Fair Portraits

Soutine a Parigi

Terry Fincher

Festival Printemps des Arts

Ettore Sottsass

Duchamp


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: -- alle :